Gestire la posta elettronica

La situazione dei client di posta per PC Windows non è molto rosea, dopo l'avvento delle caselle basate su interfaccia web (principalmente Gmail e Yahoo Mail). Molti progetti sono stati abbandonati, altri procedono a rilento con rilasci sempre meno frequenti (non che ci sia molto da inventare in questo settore).

Eudora 7

Il mio client preferito, ricchissimo di funzioni avanzate, non più aggiornato da qualche anno ma funziona sempre bene (con qualche accorgimento). In questa pagina la recensione.

Pegasus Mail

Un'alternativa ad Eudora è Pegasus Mail, gratuito e leggero, da molti preferito ad Eudora per la sua semplicità (apparente). Pegasus ha delle opzioni interessanti soprattutto se il programma di posta deve essere gestito da più utenti, magari in una rete aziendale. L'interfaccia è spartana ma non pensate sia un programmetto da poco, è veramente uno strumento complesso e ben congegnato. Non lo consiglierei ai neofiti, perché potrebbe risultare ostico. In questo sito trovate molte informazioni utili in italiano.

Thunderbird

Questo programma partorito dalla Mozilla Foundation è davvero meritevole di attenzione. Innanzitutto va detto che è totalmente gratuito, open source e non contiene nessun adware né spyware. Viene costantemente aggiornato e ogni nuova versione presenta varie migliorie. Ricco di funzioni, con una interfaccia intuitiva, ha un filtro anti-spam molto utile ed efficace (ma va allenato per un po' all'inizio), oltre ad essere molto flessibile nella configurazione. Si possono gestire più account e lasciare separate le relative cartelle di stoccaggio e-mail, oppure usarne una per tutti gli account.

È molto facile da usare, lo consiglio anche a chi non è esperto. L'unica nota dolente: non è paragonabile come funzioni a programmi più completi come Eudora. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Opera Email

Nel browser Opera, fino alla versione 12, era incluso un client per la posta elettronica. Non aspettatevi chissà quali funzionalità, ma è più che decente per un utente senza particolari esigenze avanzate. L'ho usato negli anni in caso di necessità e non mi ha mai dato problemi. Purtroppo per adesso le nuove versioni, derivate da Chromium, non hanno mantenuto questa applicazione.

Courier Email

Aggiornamento: il programma non è più distribuito, il progetto è stato ceduto ad un'altra azienda che lo ha implementato nel client PocoMail, a pagamento. Attenzione però: dalle opinioni degli utenti, sembra che il suo erede non sia all'altezza del vecchio Courier E-mail.

Deriva dall'apprezzato Calypso E-mail. Ha interessanti caratteristiche dal lato sicurezza, fra cui la visualizzazione delle e-mail in Plain Text (solo testo) anche sono formattate in Html e la crittografazione della rubrica. Può rispondere automaticamente ai messaggi, con un differente messaggio per ciascun account. Courier Email fa automaticamente il backup delle mailbox, in modo che non ci si debba preoccupare di perdere dati importanti. Si può anche proteggere la cartella della posta ricevuta con una password in modo che non possa essere visualizzata da persone non autorizzate. Maggiori informazioni sul forum di supporto dove potete anche trovare il programma da scaricare.

Claws Mail

Claws Mail è un client gratuito ed open source basato sulle librerie grafiche GTK+. Sviluppato principalmente per sistemi Unix/Linux, è disponibile anche in versione per Windows, ma non ne eredita il 100% delle funzioni e plug-in.

Programmi a pagamento

PostBox - si integra bene con GMail, utilizza la visualizzazione in sequenza per le e-mail facenti parte della stessa discussione. La versione di prova dura 30 giorni.

Fra i mailer a pagamento uno dei più apprezzati è The Bat. Lo metto per dovere di cronaca dato che a me non entusiasmava particolarmente e sono alcuni anni che non lo provo.

Cosa sconsiglio

Evitate accuratamente di usare Microsoft Outlook Express, dal 2006 divenuto Windows Live Mail. Per capirsi, si tratta del programma che trovate incluso in Windows 98/XP/Vista/7 o scaricabile gratuitamente attraverso Windows Essentials. Consiglio anzi di disinstallarlo per evitare problemi di sicurezza.

Spero che non sia nemmeno necessario scrivere che Incredimail non vada installato nemmeno sul PC del vostro peggior nemico.

Ultima modifica: 18 Febbraio 2015

 
Torna al menu